fblogo Kico-On-Holiday-penguins-of-madagascar-11694823-1311-1080 Old Man Gloom blur Recensioni utili solo a seminar zizzania: Manowar – The Lord of Steel Ci sono momenti nella vita in cui uno dovrebbe dire "basta" all'uso indiscriminato dell'eyliner. Melvins Lite
Hot Tags: pop  Junk's Trunk  mp3  live  playlist  heavy metal  Doom metal  rock  

Most rock journalism is people who can’t write, interviewing people who can’t talk, for people who can’t read. — Frank Zappa

naviga

eventi

speciali

compile

PARTNER


“Labor day playlist”. Se al concertone piove, consolatevi così.

Francesco Eandi ha postato questo articolo il 01/05/2012
Audio Featured Rock + Pop Video //

Metti che non riesci ad andare al concertone del primo maggio: perchè non sei a Roma e nemmeno in una città dove la sera del primo maggio fanno anche solo un concertino, perchè abiti in mezzo ai monti, perchè piove, perchè i figli ti reclamano, perchè hai già schedulato una conference call con il managing partner sulla presentation per il meeting del briefing del… per il giorno dopo, perchè hai fatto indigestione di costolette alla brace e ora siete tu, del bicarbonato e quattro liti di acqua e limone (o, in alternativa, una bella bottiglia di grappa, che è decisamente più rock’n'roll).

Ebbene, nel caso servisse una playlist a tema, eccola. 

1. John Lennon – Working Class Hero

Un classico del Lennon solista, coverizzata da così tante band che si fa prima a dire chi non l’ha rifatta. Ecco, pare che Patty Pravo non l’abbia mai rifatta, e nemmeno i Manowar.

2. Rush – Working Man

I get up at seven, yeah
And I go to work at nine
I got no time for livin’
Yes, I’m workin’ all the time

3. Pet Shop Boys – Opportunities (Let’s make lots of money)

Il mondo del lavoro visto da quegli edonisti geniali dei PSB. Perfetti interpreti del sogno americano, e pazienza se sono inglesi:

Oh, there’s a lot of opportunities
If you know when to take them, you know?
There’s a lot of opportunities
If there aren’t, you can make them
Make or break them

Reagan è stato orgoglioso di voi, ragazzi!

4. Depeche Mode – Work Hard

La band di Basildon viene dalla classe operaia, e qui la celebra appieno. “Devi lavorare duro”!

5. Bruce Springsteen – Factory

In “Factory” si dipinge la dura routine a cui un operaio di una fabbrica è sottoposto. Condizione che Springsteen conosceva bene, essendo la sua famiglia di estrazione operaia.

6. The Beatles - A Hard Day’s Night

Documento d’epoca notevole. Ma non avevano caldo con quelle giacchette?

http://www.youtube.com/watch?v=di08xMxjRnk

7. Francesco Guccini – La Locomotiva

Una delle canzoni simbolo di Guccini. In realtà la canzone è sì sua, ma ispirata alle canzoni anarchiche e di lotta di inizio Novecento.

8. Peter Gabriel & Kate Bush – Don’t Give Up

Mai così tanto di attualità come in questo periodo. La disoccupazione:

Moved on to another town
tried hard to settle down
for every job, so many men
so many men no-one needs

9. Dropkick Murphys – Workers Song

La voce del punk irlandese, in un classico della loro produzione in una canzone sul lavoro e sui lavoratori. Secondo la lezione dei Clash e del punk in genere…

10. The Clash – Career Opportunities

Dicevamo dei Clash…? Una visione delle opportunità lavorative assai diversa da quella dei Pet Shop Boys:

Career opportunities are the ones that never knock
Every job they offer you is to keep you out the dock
Career opportunity, the ones that never knock

Aiutaci a diffondere Penguins Love To Rock! Clicca su uno dei seguenti: Leggi anche: Commenta!

cerca

Loading

seguici!

avete condiviso...

ultimi post

blogroll

newsletter

Inserisci la tua email per ricevere la newsletter settimanale! :)