fblogo Kico-On-Holiday-penguins-of-madagascar-11694823-1311-1080 Old Man Gloom blur Recensioni utili solo a seminar zizzania: Manowar – The Lord of Steel Ci sono momenti nella vita in cui uno dovrebbe dire "basta" all'uso indiscriminato dell'eyliner. Melvins Lite
Hot Tags: pop  Junk's Trunk  mp3  live  playlist  heavy metal  Doom metal  rock  

My my, hey hey Rock and roll is here to stay! — Neil Young

naviga

eventi

speciali

compile

PARTNER

Alessandro Bonetti

I fenomeni ce li abbiamo noi: Desert Motel – “Yarn”

Alessandro Bonetti ha postato questo articolo il 23/02/2012
Carne Fresca Rock + Pop //

Vengono da Aprilia e praticano un rock alternative un po’ british un po’ americano, che piace grazie alla capacità di sintesi dei due universi sonori. Sono i Desert Motel, quintetto italico che prosegue nell’intrigante cammino evolutivo iniziato quattro anni fa. Partendo dagli esordi caratterizzati da sonorità facilmente riconducibili all’alternative country professato dai Wilco, i Desert Motel hanno compiuto un notevole salto qualitativo in termini di personalità e capacità di scrittura, egregiamente estrinsecato nei dodici acquarelli dal sapore indie presenti in “Yarn“, primo lavoro completo dopo il precedente ep “Out For The Weekend”. 

Intarsi acustici (“Let It Shine”), armonie pop (“Valentine’s Gone”), soffici derive alternative (“Brugge, Belgium”) e sortite vagamente noise (“Paperstars”) sono solamente alcuni degli ingredienti di un piatto che si presenta piuttosto ricco. In un oceano discografico sempre più inquinato da gruppi indie che salgono alla ribalta per uno o due pezzi accattivanti per poi sparire nel nulla, il debutto sulla lunga distanza dei Desert Motel rappresenta una vera perla nascosta nel panorama italico. Una piacevole quanto necessaria sorpresa.

Aiutaci a diffondere Penguins Love To Rock! Clicca su uno dei seguenti: Leggi anche: Commenta!

cerca

Loading

seguici!

avete condiviso...

ultimi post

blogroll

newsletter

Inserisci la tua email per ricevere la newsletter settimanale! :)