fblogo Kico-On-Holiday-penguins-of-madagascar-11694823-1311-1080 Old Man Gloom blur Recensioni utili solo a seminar zizzania: Manowar – The Lord of Steel Ci sono momenti nella vita in cui uno dovrebbe dire "basta" all'uso indiscriminato dell'eyliner. Melvins Lite
Hot Tags: pop  Junk's Trunk  mp3  live  playlist  heavy metal  Doom metal  rock  

Stay hungry, stay foolish — Steve Jobs

naviga

eventi

speciali

compile

PARTNER


Blind Guardian – “Memories of a Time to Come”: non sempre il trucco fa belli

Marco Banfi ha postato questo articolo il 27/01/2012
Featured Metal + Punk Video //

Ci mancava. In effetti, un “Best Of” nell’ormai più che ventennale carriera dei Guardiani Ciechi non si era visto. Alcuni live sì, una vera e propria raccolta, no.
E, ovviamente, dovendosi approcciare al tema, i BG lo fanno alla loro maniera: non una semplice raccolta di pezzi, ma una riedizione in forma di remix o di reincisione per i pezzi più vecchi.

Il risultato, sicuramente suntuoso oggettivamente, a partire dalla solita eccezionale cover, lascia però a tratti l’amaro in bocca. Da un lato, perché la necessità di inserire alcuni (pochi, per fortuna) brani con meno di dieci anni di vita mette definitivamente in luce l’involuzione stilistica della band dopo “Nightfall in Middle Earth”. Dall’altro perché qualcuno potrebbe scoprire che reincidere “Valhalla” con i mezzi oggi a disposizione della band e con un Kai Hansen che nel frattempo ha quasi (QUASI) imparato a cantare non ottiene lo stesso, inimitabile, effetto “peggior birreria di Krefeld” che è stato di fatto uno dei grandi plus dei primi due lustri di carriera della band.

Aiutaci a diffondere Penguins Love To Rock! Clicca su uno dei seguenti: Leggi anche: Commenta!

cerca

Loading

seguici!

avete condiviso...

ultimi post

blogroll

newsletter

Inserisci la tua email per ricevere la newsletter settimanale! :)