fblogo Kico-On-Holiday-penguins-of-madagascar-11694823-1311-1080 Old Man Gloom blur Recensioni utili solo a seminar zizzania: Manowar – The Lord of Steel Ci sono momenti nella vita in cui uno dovrebbe dire "basta" all'uso indiscriminato dell'eyliner. Melvins Lite
Hot Tags: pop  Junk's Trunk  mp3  live  playlist  heavy metal  Doom metal  rock  

Stay hungry, stay foolish — Steve Jobs

naviga

eventi

speciali

compile

PARTNER


Iced Earth – “Dystopia”: cambiando i fattori il risultato non cambia

Marco Banfi ha postato questo articolo il 07/11/2011
Featured Metal + Punk Video //

Ok: ho una certa età e ormai devo fare esercizio di diplomazia. Dieci anni fa, forse, sarei stato molto più categorico. Oggi, vi dirò molto pacatamente che questo nuovo lavoro degli Iced Earth, “Dystopia”, offre davvero pochissimi spunti per l’acquisto. Tra questi, il principale, forse, è costituito dal capire come abbia funzionato l’innesto di Stu Block al posto dello storico Matt Barlow nella line-up del carrozzone di John Schaffer.

La risposta è: ah, hanno cambiato cantante? Barlow, Ripper Howens, Block… tre vocalist dai tratti talmente simili (il primo e il terzo, soprattutto) da far sì che gli album da “Something Wicked This Way Comes” in avanti siano solo una sostanziale ripetizione di quella manciata di dischi illuminati partoriti dagli americani. Il che, di fatto, rende “Dystopia” inadatto sia a chi apprezzi la band di zio John ma non ne fa una malattia, sia a chi vuole approcciare l’argomento per la prima volta.

Per soli fan duri della band. Posto che esistano.

Aiutaci a diffondere Penguins Love To Rock! Clicca su uno dei seguenti: Leggi anche: Commenta!

cerca

Loading

seguici!

avete condiviso...

ultimi post

blogroll

newsletter

Inserisci la tua email per ricevere la newsletter settimanale! :)