fblogo Kico-On-Holiday-penguins-of-madagascar-11694823-1311-1080 Old Man Gloom blur Recensioni utili solo a seminar zizzania: Manowar – The Lord of Steel Ci sono momenti nella vita in cui uno dovrebbe dire "basta" all'uso indiscriminato dell'eyliner. Melvins Lite
Hot Tags: pop  Junk's Trunk  mp3  live  playlist  heavy metal  Doom metal  rock  

Long hair is an unpardonable offense which should be punishable by death. — Morrissey

naviga

eventi

speciali

compile

PARTNER

Enrico Gregorio

Dente, i singoli apripista e il mestiere del cantautore

Enrico Gregorio ha postato questo articolo il 01/10/2011
Carne Fresca Rock + Pop Video //

Forse non lo sapevate, ma “Io Tra Di Noi” (Ghost Records), il nuovo disco di Dente, uscirà l’undici ottobre a due anni da quel gran bel lavoro – il terzo – che era “L’Amore Non E’ Bello”.

E se non lo sapevate, sapevatelo; e con ciò sappiate anche che “Saldati” è il primo singolo estratto, dove ancora una volta con il suo consueto lirismo, stralunato e ubriaco, Giuseppe Peveri  (Dente, appunto) canta di una storia d’amore, compiendo ampie bracciate nel cosmo personale che si è ritagliato e che piace un po’ a tutti.

Ma ok che l’aspettativa era tanta, che parlare dei sentimenti non è mai facile, ma probabilmente “Saldati” non è sto granché. Sarà che una canzone come “Baby Building” non la eguagli,  o che non sempre puoi scrivere “Beato Me”, ma in diversi punti il testo di “Saldati” sembra proprio nato dallo stesso stampo, senza però avere una forma propria e distinguibile.

Ma il valore dei primi tre dischi del buon Peveri impone la concessione di un bonus di fiducia. Con le attenuanti di circostanza se considerate che, dopo tutto, quello dei cantautori è un lavoro davvero sporco, ma che qualcuno deve ben fare: perchè avremo sempre bisogno di qualcuno che scriva canzoni semplici ma intense per quando siamo innamorati. Di qualcuno che cerca di cavare qualcosa di buono con solo chitarra e voce. Che sintetizzi per noi emozioni e sentimenti indistinguibili.

Per cui aspettate a dire che voi dei cantautori con barba, zazzera e acustica in spalla non sapete che farvene. Senza i cantautori saremmo tutti lì, seduti sul letto con la chitarra sulle ginocchia, a scrivere canzoni troppo simili a “Stairway To Heaven” o “November Rain”.

 

Aiutaci a diffondere Penguins Love To Rock! Clicca su uno dei seguenti: Leggi anche: Commenta!

cerca

Loading

seguici!

avete condiviso...

ultimi post

blogroll

newsletter

Inserisci la tua email per ricevere la newsletter settimanale! :)