fblogo Kico-On-Holiday-penguins-of-madagascar-11694823-1311-1080 Old Man Gloom blur Recensioni utili solo a seminar zizzania: Manowar – The Lord of Steel Ci sono momenti nella vita in cui uno dovrebbe dire "basta" all'uso indiscriminato dell'eyliner. Melvins Lite
Hot Tags: pop  Junk's Trunk  mp3  live  playlist  heavy metal  Doom metal  rock  

Everyone talks about rock these days; the problem is they forget about the roll. — Keith Richards

naviga

eventi

speciali

compile

PARTNER


Indie female pop: 5 artiste che non dovete perdervi

Margot Del Rei ha postato questo articolo il 27/07/2011
Audio Carne Fresca Featured Rock + Pop Video //

Il problema – lo sapete anche voi – è che su internet si trova troppa roba. Allora ben venga qualcuno che aiuti a scremare l’offerta indicando, evidenziando, facendo emergere quel che davvero vale la pena. Ah! Ma in questo caso quel qualcuno sono io! Ebbene, dopo alcuni mesi di frequentazione dei vari wearehunted.com, hypem.com, last.fm e grooveshark, ecco il meglio del meglio del mio bookmarkaggio musicale in fatto di (indie) pop in gonnella.

Florence + The Machine

Inglese di Londra, 25 anni, Florence Welch ha registrato col monicker Florence + The Machine un disco nel 2009, “Lungs”, con buoni risultati e pure qualche comparsata nelle classifiche inglesi. Voce matura, pop delicato, per la rete circolano buoni remix di vari pezzi. Il migliore (originale) rimane “Dog Days Are Over”. Nuovo disco atteso per luglio 2011 (ma per il momento non se ne sa ancora nulla…). Da tenere d’occhio.

Florence + The Machine – Dog Days Are Over

Agnes Obel

La senti cantare e ti immagini di avere lei davanti che ti fissa con quegli occhioni blu intenta a leggerti i pensieri più reconditi. Canzone d’autore intimista per questa pianista danese il cui esordio “Philarmonics” ha ottenuto – in patria – un doppio platino. Per quando vi sentite eccessivamente entusiasti della vita.

Agnes Obel – Brother Sparrow

Sahara Smith

Americana, classe 1988, si muove tra folk acustico, country (d’altra parte viene pur sempre dal Texas), blues. Gran bella voce, pastosa, leggermente bassa. A suo perfetto agio con una ballad come la seguente. Se vi piace calzare stivali e cappello da cowboy.

Sahara Smith – Are You Lonely?

He Is We

Americani, lei belloccia, lui belloccio, belloccio anche il disco: prima release tosto uscita, si chiama “My Forever”. Pop senza pensieri, levigato il giusto, ma regge ascolti ripetuti. Sul loro sito bandcamp potete scaricare gratuitamente i vecchi demo. Indie pop con voglie mainstream.

He Is We – And Run

Raffaella Destefano

Se vi ricordate dei Madreblu, una delle migliori pop band italiane a cavallo tra anni Novanta e Duemila, allora sapete di chi sto parlando. I Madreblu sono solo un ricordo, ma lo scioglimento della band non ha diliuto le capacità di questa lodigiana con voce particolarissima, autrice e interprete d’eccezione. “Piccola Aritmetica”, il disco solista di ormai quasi tre anni fa, è anche un piccolo capolavoro. A quando il prossimo disco?

Raffaella Destefano – Piccola Aritmetica

Segnalateci altri nomi per la prossima tornata!

Aiutaci a diffondere Penguins Love To Rock! Clicca su uno dei seguenti: Leggi anche: Commenta!

cerca

Loading

seguici!

avete condiviso...

ultimi post

blogroll

newsletter

Inserisci la tua email per ricevere la newsletter settimanale! :)